martedì , 28 Giugno 2022

Marsala, “A Scurata” a Salina Genna: “Il MAC è una famiglia”

Nel corso di una conferenza presso l’Ouverture Pellegrino – Lungomare Battaglia delle Egadi, a Marsala, è stata presentata ufficialmente la IV edizione della rassegna estiva “A Scurata…cunti e canti al calar del sole – Memorial Enrico Russo”. Sarà un’edizione diversa rispetto alle precedenti perché lo spettacolo si svolgerà in un teatro a mare totalmente immerso nell’antica Salina Genna, con panche in legno e tufo. Non c’è plastica, neppure ferro o malta ma soltanto tufi poggiati e sale. Nient’altro. Un palco e una struttura spiegata in dettaglio da Giacomo Frazzitta, che ha parlato anche di come il progetto rappresenti una risposta al teatro di montagna di Santo Stefano di Quisquina. Un progetto ambizioso, divenuto poi realtà grazie ad un vero e proprio lavoro di squadra che ha incontrato la volontà di tanti. Presente alla conferenza Gregorio Caimi, che ha illustrato il cartellone degli artisti che si esibiranno nelle varie serate. Vito Scarpitta ha spiegato ai presenti le modalità di acquisto dei biglietti: “I biglietti quest’anno potranno essere acquistati anche on line attraverso la piattaforma https://www.ciaotickets.com/  a partire da sabato 17 luglio.
Basterà cercare “spettacoli marsala” e sarà possibile scegliere gli spettacoli. Noi ovviamente li consigliamo tutti. Altrimenti è possibile recarsi presso l’agenzia I Viaggi dello Stagnone in via dei Mille a Marsala, oppure ancora, tradizionalmente, ci sarà il botteghino alla Salina Genna”.


Le panche su cui siederanno gli spettatori sono in legno, realizzate grazie alla Cantina Pellegrino che ha messo in contatto il MAC con Imera Imballaggi di Termini Imerese. I posti a sedere saranno 200 e saranno corredati da cusciti realizzati con sacchi di iuta, forniti dalla Zicaffè. La rassegna inizierà il 27 luglio alle 19.15, con un evento promosso da “Cantine Pellegrino” che faranno una degustazione di tre vini: il Salinaro, il Bianco Doc di Pantelleria e il Marsala Miss Honor per festeggiare i 50 anni dal recupero della Nave Punica. Presente alla conferenza Fabio Alba che attraverso il sito “We love Marsala”, promosso dalla Proloco 2.0 presieduta da Mario Ottoveggio, ha spiegato dell’importanza del sito, il collegamento con le strutture ricettive e gli eventi per la promozione del territorio. Alla conferenza era presente anche il Sindaco Massimo Grillo, che è intervenuto, sottolineando quanto sia importante fare rete. Presenti anche gli assessori Oreste Alagna e Antonella Coppola. Proprio in merito al fare rete, Fabio Alba, ha sottolineato ai presenti, soprattutto al Sindaco, che sarebbe stato molto più comodo per loro avere tutto il programma degli eventi estivi, come quelli del Kite e gli altri, per programmare la promozione del territorio.

Il teatro a mare alla Salina Genna, costruito esclusivamente per l’occasione e battezzato “Pellegrino 1880”, come le cantine che sono partner dell’evento, è uno spazio unico e suggestivo che accoglierà teatro, musica jazz, blues, etnica ed elettronica. “Questa città va amata, avevo un grande sogno io. Questa città ha bisogno di squadra”. Erano state queste le parole del compianto Enrico Russo nel corso della rassegna che lo ha visto esibirsi per l’ultima volta, proprio nella Salina Genna e il colore di quelle acque che lo hanno illuminato davanti al suo pubblico che lo applaudiva. Il MAC – Movimento Artistico Culturale Città di Marsala è nato per raccogliere la grande eredità culturale che ha lasciato Enrico Russo e quel messaggio di speranza che portano in dono artisti e organizzatori, ovvero la voglia di creare un corpo unico in cui esistono varie realtà che, singolarmente, riescono a trovare un proprio spazio. In fondo che cos’è l’arte? Indubbiamente rappresenta la massima espressione dei singoli e la volontà di portarla all’esterno. Collaborare con più realtà significa anche arricchirsi, confrontarsi e crescere costantemente. Un gruppo di lavoro che diventa “come una famiglia”, ha sottolineato con orgoglio Andrea Russo, figlio di Enrico, nel corso della conferenza stampa che ha poi aggiunto: “Il MAC è una famiglia. Purtroppo Marsala non è abituata a fare squadra, il nostro è un progetto che si ispira al sogno di mio padre che si fonda sul principio comune dello spirito di servizio”.

A proposito di Angelo Barraco

Angelo Barraco, classe 89, è un giornalista siciliano, precisamente di Marsala, in provincia di Trapani. Curioso, attento ai dettagli, negli anni ha collaborato per numerose testate giornalistiche territoriali, nazionali, internazionali, sia cartacee che web. Ha scritto di politica, attualità, economia, territorio, cronaca nera, recensioni letterarie e musica. Ha intervistato molti importanti esponenti della società contemporanea che hanno tracciato un solco indelebile nella cultura e nella storia moderna.

Vedi anche

Trasporti Isole minori, ministero convoca vertice e chiede stop rincari. Falcone: «Stato faccia la propria parte»

Si terrà giovedì 30 giugno alle 10 la riunione convocata dal Ministero delle Infrastrutture per …